Un’eccellenza tutta italiana per sicurezza e produttività, nei bruciatori per generare aria calda sulle macchine da stampa e converting è alla base del successo di una azienda italiana che sta investendo nell’innovazione.

Imeco sede

La nuova sede di IMECO in via Stephenson a Milano. Sopra, un bruciatore IMECO su una flessografica KOENIG&BAUER Flexotecnica

Visitiamo IMECO srl a Milano per vedere come nascono i bruciatori che vediamo spesso su macchine da stampa rotocalco e flexo a tamburo centrale e stack.
È così che, parlando con il general manager Angelo di Salvia, ne scopriamo la storia. Una storia interessante anche per i nostri lettori. Ma c’è di più: proprio in questi giorni è giunta dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi la comunicazione che IMECO srl è risultata vincitrice del Premio Impresa e Lavoro – edizione 2019 – categoria “Imprese” e categoria Lavoratore. Complimenti a Angelo di Salvia, che ha recentemente ricevuto il premio come lavoratore, e ai suoi collaboratori. La consegna del premio avverrà domenica 16 giugno 2019 al Teatro alla Scala di Milano.

Aria calda per essiccazione inchiostri
Generatore d'aria calda Imeco

Generatore d’aria calda IMC a sistema diretto

IMECO IMECO, Azienda italiana leader da oltre 40 anni nella produzione di bruciatori industriali, nasce nel 1977 e nel tempo sviluppa un’importante know-how tecnologico in diversi ambiti produttivi tra cui il settore del converting e del laminating per il quale progetta e realizza soluzioni su misura, come i bruciatori in vena d’aria che vengono applicati sulla parte superiore delle macchine o nelle sezioni dei tunnel delle linee converting.

IMECO si configura sempre più come una società di ingegneria in grado di proporre e fornire soluzioni tecniche adeguate in funzione dei progetti e delle esigenze specifiche dei clienti. Negli anni investe in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e avvia collaborazioni con aziende partner rivolte all’innovazione. Tutto questo porta IMECO a distinguersi sia sul mercato nazionale che internazionale per l’ottima performance dei suoi generatori d’aria calda a gas e per la consulenza nella progettazione per il settore dell’ingegneria della combustione.
Combustione alimentata a gas naturale, gasolio, fuel oil, biogas o GPL. A seconda del combustibile usato, gli impianti sono progettati seguendo le differenti normative internazionali e si rivolgono a numerosi settori industriali; in particolare nell’ambito delle macchine da stampa e packaging possiamo annoverare note aziende clienti quali Nordmeccanica, Uteco, Bobst Italia, Koening & Bauer Flexotecnica.

Rinnovamento radicale

Nel 2016, poco prima del 40° anniversario, IMECO viene rilevata da Angelo di Salvia che all’epoca aveva già maturato oltre 15 anni di esperienza tecnica e commerciale in Azienda.
L’obiettivo era quello di dare un nuovo corso all’attività e dotare l’Azienda di competenze e risorse tecnologiche utili a garantire una progettazione all’avanguardia e in linea con i principi di Industria 4.0. In pratica, IMECO è oggi in grado di coniugare la competenza tecnica del progetto con una particolare attenzione agli aspetti economico e ambientale. Tutto questo in funzione delle esigenze tecniche del cliente. Un compito non sempre semplice e immediato per la sempre maggior complessità degli impianti su cui installare i bruciatori.

Imeco
Sicurezza degli impianti

Nel corso della nostra visita nella nuova sede adiacente all’area Expo di Milano, una zona industriale in forte espansione ai confini del territorio del Comune, perfettamente collegata con le maggiori arterie autostradali nonché alla città con i mezzi pubblici, possiamo constatare l’alto livello organizzativo che impatta sull’uso degli spazi concepiti per eseguire in sede tutte le lavorazioni.
«Ma più in particolare, – ci dice di Salvia – tutto è sotto il diretto controllo dei propri tecnici dalla progettazione alla consegna. Inoltre sono stati messi a punto sofisticati sistemi di controllo elettronico e di regolazione delle temperature, in funzione di una maggior efficienza energetica e sicurezza. Lo scopo è quello ci dare maggiori garanzie per evitare fermate degli impianti che, ricordiamo, vengono realizzati e impiegati non solo in Italia ma in tutto il Mondo. Per questa ragione è prioritario puntare sulla affidabilità degli impianti

A completamento di questo obiettivo, il supporto al cliente comprende corsi di formazione con programmi ad hoc per il personale incaricato del funzionamento e della manutenzione degli impianti stessi.