Il percorso, che parte il 9 maggio, condurrà alla realizzazione di percorsi formativi, dedicati ai migliori talenti selezionati, mirati a sviluppare le loro competenze sulle tematiche “calde” del mondo IT.

Previsto l’inserimento in organico di 50 giovani talenti nel prossimo biennio. Questa la sfida di Protom, che attiva percorsi mirati a reclutare e formare risorse in ambito IT e 50 giovani saranno così inseriti nell’organico di Protom Group nei prossimi 24 mesi.
L’azienda, con sedi a Napoli e Milano, ha fatto della ricerca dell’innovazione la propria missione, e sta puntando sulla costruzione di una offerta di servizi e soluzioni in grado di accompagnare clienti e partner nel viaggio verso l’implementazione della Digital Transformation.
Si inizia con due momenti di incontro a Napoli: da una parte gli studenti dell’ITI “Augusto Righi”, dall’altro i laureati ed i laureandi dell’Università degli Studi “Federico II” durante l’evento “La Scuola Incontra le Imprese”. Due target diversi, un unico obiettivo: intrecciare un dialogo sempre più proficuo con scuole ed università per provare, attraverso un’azione congiunta, a prendere coscienza delle problematiche legate alla carenza di competenze digitali.
Protom lavora con big player del comparto metalmeccanico, dell’aeronautica, del ferroviario e dell’automotive come Leonardo, Superjet, Piaggio Aerospace, Airbus, FCA, ATR, Hitachi Rail Italy e Rolls Royce.
Il percorso mira a sviluppare le competenze di giovani talenti sulle tematiche “calde” del mondo IT: dalla programmazione e sviluppo in ambiente Java, il più richiesto tra i linguaggi di programmazione dal mondo del lavoro 4.0, alla modellazione 3D, fino alla programmazione per Web & Mobile.