Aggiornamento della sintetica anteprima su quanto hanno esposto le aziende italiane presenti al Labelexpo con i loro prodotti innovativi. Una guida semplice e rapida arricchita da alcune brevi interviste ai protagonisti.

ALBERTIN lancia lo Smart Register Plate (SRP).

Albertin
Specializzata in cliches e lastre, Albertin ha presentato la soluzione Smart Register Plate (SRP) System, dedicata agli etichettifici. SRP è composta da una piastra in acciaio su cui sono montati tutti i cliché in ottone, magnesio o rame. Questo permette di ottenere una messa a registro perfetta per tutte le macchine che lavorano in piano e in piano-cilindrico, oppure di sostituire alcuni cliché nel caso in cui si voglia modificare qualche elemento grafico come, come l’annata di una bottiglia di vino. Montata direttamente sul nido d’ape, SRP System non richiede alcuna modifica all’impianto di stampa ed è già pronta all’uso, andando ad abbattere i tempi di avviamento macchina.

CARTES srl 20 anni di taglio laser d’avanguardia e una nuova entry level
Cartes a Labelexpo

Cartes ha proposto diverse soluzioni modulari che permettono la stampa di: serigrafia piana e a rilievo, lamina a caldo e oro 3D (oro colato), alto e basso rilievo, stampa e verniciatura flexo, fustellatura piana, semi-rotativa oppure Laser.
Macchine delle serie GT360 e GEMINI funzionanti in diverse configurazioni. La serie GT360 è nota sul mercato per rappresentare un punto di riferimento tra le soluzioni di macchine per il finissaggio e produzione di etichette complete di alto valore aggiunto.
Alcune linee sono state dotate del noto sistema brevettato di fustellatura Laser Cartes dotato di tecnologie all’avanguardia: a vent’anni dalla prima presentazione al Labelexpo America del 1999, oggi il sistema permette anche il taglio di etichette scure senza lasciare segni sul fronte.
Le tecnologie e le innovazioni utilizzate garantiscono i migliori risultati in termini di precisione, velocità e versatilità, rispondendo pienamente alle esigenze di mercato sia di grandi che di piccole tirature.
Mario Lodi, presidente Cartes srl ci illustra le novità in Labelexpo:

VIDEO

DURST Le rivoluzionarie innovazioni di Tau RSC.

Durst ha offerto dimostrazioni dal vivo del portafoglio Tau RSC aggiornato, ampliato con un nuovo modello, che verrà lanciato presso lo stand dell’azienda.
Presentate sul mercato due anni fa, le macchine single-pass a getto d’inchiostro Tau 330 RSC e Tau 330 RSC E UV sono un riferimento nel settore delle etichette con più di 50 installazioni a livello globale. Nuove funzionalità, come un bianco speciale a elevata opacità e la modalità di stampa con inchiostro bianco ad alta velocità aiutano a dare impulso alle prestazioni e ad ampliare la gamma di applicazioni per i clienti.
Presso lo stand dell’azienda, l’attenzione si è focalizzata anche sul nuovo portafoglio software offerto da Durst Professional Services. Le nuove funzionalità di Durst Workflow Label, assieme a Durst SmartShop e ai pacchetti di integrazione, consentiranno di soddisfare i requisiti dell’Industria 4.0 per gestire il portafoglio Tau RSC.
Importante infine la ibrida Xjet powered by Durst è la macchina ibrida flexo+inkjet presentata sullo stand Omet.

I&C – GAMA ultime novità nel campo delle soluzioni di controllo di processo.
GAMA
Presso lo stand GAMA (Hall 11 – Stand F16) saranno illustrati sistemi di controllo della viscosità degli inchiostri G26G29G30; sistemi di lavaggio di cliché e anilox – PWS e AWS; sistemi per lo stoccaggio dei materiali: sleeves, fotopolimeri, cilindri roto e bobine.
Presso gli stand dei partner I&C: Grafikontrol (Hall 11 – Stand D09) aggiornamenti sulle novità riguardo ai sistemi di ispezione su rotative; Camis (Hall 11 – Stand F11) novità sui sistemi di montaggio Irismall e Irisleeve, sul sistema di smontaggio dei cliché Demounter e sulla nuova Automatic Label Mounter.
Inoltre, presso lo stand di Lombardi Converting Machinery, (Hall 11 – Stand A08) , è possibile visionare un sistema di montaggio Irismall 850.

INGLESE Srl si è presentata  con demo live di molte soluzioni ad alta tecnologia e prestazione. A partire dalla nuova linea di converting Refine Compact 2, completa di gruppo flexo UV-LED e fustella. La macchina è progettata seguendo i criteri di automazione di Industria 4.0, cloud computing e IoT ed effettua monitoraggio status in real-time, controllo completo da remoto, interconnessione nella rete aziendale (ad esempio con il server di workflow Esko Automation Engine) nonché raccolta dati macchina/lavori nel cloud per soluzione problemi, manutenzione preventiva, report di efficienza eccetera. Novità anche dai partner storici Toray, con le ultimissime lastre digitali Torelief UV Flexo DF 114 HR, ed Esko con una gamma completa di soluzioni software e hardware (CDI) per ottimizzare l’intero processo di prestampa, anche in ottica Industria 4.0.

LOMBARDI CONVERTING MACHINERY ha proposto la sua innovativa tecnologia nel campo della stampa e finitura di etichette autoadesive e presenta una prima mondiale per il mid web del packaging flessibile.

Digistar

La ben nota e apprezzata Synchroline, la rotativa flexo modulare a banda stretta; Digistar Inkjet, la macchina ibrida modulare, che combina stampa flexo e nobilitazione con l’inkjet, completa di moduli di finitura Toto, Bravo e Volo. In anteprima mondiale la Invicta i2 macchina mid web dotata di una solida struttura, con formato di stampa fino a 36” e larghezza del nastro fino a 1100 mm per la stampa di alta qualità del packaging flessibile nel settore della banda media. Su questa macchina innovativa daremo a breve informazioni dettagliate.
In questa breve intervista Nicola Lombardi ci dà le sue impressioni dopo la prima giornata di fiera 

VIDEO

Per saperne di più.

OMET lancia la nuova X7.

Omet iFlex X7
Fra le numerose novità di OMET ha riscontrato molta attenzione e successo la nuova linea iXFlex7 di larghezza nastro 670 mm. Una macchina flexo per etichette e packaging flessibile che presenta anche l’innovativa soluzione di stampa rotocalco con inchiostri all’acqua.
La piccola della gamma OMET, la iFLEX full LED, è stata presentata con una configurazione a 8 colori flexo UV-LED. A differenza delle altre macchine entry-level sul mercato, iFlex è dotata di diverse funzionalità di nuova concezione e altamente sofisticate che aiutano gli stampatori a ridurre gli sprechi in fase di avviamento, gli scarti di produzione, i tempi di cambio lavoro e i costi complessivi di manutenzione.
Shrink Label con la Xjet powered by Durst è la macchina ibrida flexo+inkjet  in dimostrazione. Questa macchina ibrida di alto livello è stata in fiera fiore all’occhiello anche allo stand Durst.
Infine OMET ha creato il gruppo di laminazione per il processo di lavorazione del materiale CLS (Core Linerless Solution), in collaborazione con i partner Ritrama e Spilker. Il Core Linerless Solution è un film autoadesivo prodotto da Ritrama che tramite un apposito processo di converting si trasforma in un laminato senza liner, pronto per essere applicato sul prodotto finito (bottiglie, barattoli, ecc…) con un’etichettatrice linerless.
Breve intervista a Marco Calcagni, direttore commerciale di OMET:

VIDEO

Leggere qui per approfondimenti sulle macchine di OMET a Labelexpo

PRATI Company presente con le sue soluzioni al top, e in particolare con DIGIFAST20000 e SATURN Digi.
Prati

Da quattro anni sul mercato, DIGIFASTone è il sistema di finiture delle etichette facile da usare che risponde alle richieste dei convertitori, che in questi anni ha dimostrato velocità, flessibilità, precisione ed efficienza.
DIGIFAST20000 si rivolge alle aziende che hanno necessità di integrare diverse tecnologie per PSL, IML, shrink sleeve, wrap around.
La nuova SATURN Digi è stata progettata per offrire soluzioni flessibili per la stampa digitale di etichette e flessibile. Al Labelexpo sarà operativa una soluzione con gruppo flexo e una unità di fustellatura semi rotativa.

PRISMA presenta la serigrafica LF-350.
Prisma serigrafica
Grazie agli oltre 30 anni di esperienza, Prisma, nota per la robustezza e stabilità delle sue macchine, si è presentata a Labelexpo con una macchina per serigrafia e oro a caldo in luce 350 mm e moduli piani di oro a caldo, fustella e serigrafia e moduli semi rotativi di fustella e di vernice flexo a registro.
LF-350 è una linea di finitura servo motorizzata per piccole, medie o lunghe tirature di qualità e alta produttività, caratterizzata da avviamento veloce e minimo spreco. Il pannello di controllo indipendente su ogni gruppo ottimizza i tempi di lavoro.
Prisma continua nella ricerca e sviluppo di soluzioni innovative per migliorare la velocità, la produttività, la sicurezza, il controllo di qualità di stampa.  La LF-350 è regolabile per ottimizzare testi piccoli e grandi superfici. Il forno UV è regolabile con inverter per risparmiare energia e massimizzare la durata delle lampade.
La stampa a caldo con ricerca pressione automatica e pressione fino a 65 ton, testa rotante, può gestire qualsiasi bobina di foil, attrezzi di goffratura e stampa a caldo preparati fuori macchina senza tagliare la carta.
La fustella semirotativa con cilindro magnetico per una regolazione veloce e precisa, regolazione AIR GAP e possibilità di regolare la lunghezza di taglio dal pannello.
Completano la linea un gruppo di verniciatura rotativo e gruppo di verniciatura/stampa semirotativo, trattamento corona e gruppo di accoppiatura per applicazione di etichette a registro.

RE S.p.A. CONTROLLI INDUSTRIALI ha presentato in anteprima mondiale il nuovo sensore in linea PTS25.
RE spa PTS25 LINE SENSOR
RE Spa ha sviluppato il nuovo sensore di linea a colori PTS25 (pattern tracking sensor) per individuare e inseguire la posizione di una linea continua o interrotta, bordi stampati e pattern di un qualsiasi materiale in movimento.
Equipaggiato con un display 5” touch screen a colori, PTS25 assicura la riproduzione fedele dell’immagine sottostante e dei suoi colori e di due illuminatori LED a luce bianca ad alta potenza.
La presenza di una traccia laser semplifica il posizionamento del sensore in corrispondenza della linea da seguire.
PTS25 è stato progettato per offrire all’operatore un esperienza uomo-macchina unica grazie a un’interfaccia estremamente intuitiva, a messaggi testuali e, soprattutto, alla calibrazione assistita.
Un sistema di calibrazione assistita semplifica la fase di calibrazione che risulta in genere macchinoso e difficoltoso. Durante questo processo PTS25 riproduce fedelmente non solo la linea, ma l’intera immagine sottostante, e suggerisce in modo automatico le linee o pattern da seguire mostrandone per ognuna la percentuale di affidabilità. PTS25 è infatti in grado di selezionare il punto di lettura migliore all’interno di tutta l’area visiva.
Il sensore ha destato interesse non solo alle aziende costruttrici, ma anche a stampatori che lo prendono in considerazione per l’inserimento in retrofit sulle proprie linee.

ROSSINI  esponeva la gamma di maniche con superficie in alluminio per la stampa flessografica e offset: la manica ALU FLEX per la stampa flessografica e le maniche ALU PLATE e ALU BLANKET per la stampa offset. Queste maniche vengono garantite con tolleranze centesimali durature nel tempo e vengono prodotte con le più moderne tecnologie nella nuova linea di produzione dedicata ai prodotti in alluminio dello stabilimento Rossini in Romania. Rossini esporrà anche l’intera gamma di maniche dedicate al mercato “label”.

TAGHLEEF INDUSTRIES SPA materiali per il packaging biodegradabile.

Nativia
Taghleef Industries (Ti) di San Giorgio di Nogaro (UD) ha presentato film innovativi e sostenibili per l’economia circolare nel packaging e soluzioni innovative. In particolare abbiamo notato Natìvia D813 il primo film I-IML biodegradabile oggi presente sul mercato. Questo, insieme a una vasta gamma dei suoi film IML BoPP.
Natìvia è un film PLA (acido polilattico) progettato per la stampa da bobina a foglio su macchine offset ad alta velocità e eccellente adesione degli inchiostri e risponde alle crescenti esigenze di materiali compatibili con l’economia circolare.