Durante Converflex abbiamo avuto occasione di visitare Ditom, specialista in gomma e polimeri per la stampa, nella sede a Baranzate dove esponeva le proprie attrezzature con relative dimostrazioni mirate soprattutto agli stampatori.

Specializzata in polimeri per la stampa flexo, Ditom fornisce (e produce) anche macchine per lavaggio cliché e pulizia anilox ed esponeva nel suo show room anche il CtP FlexoJet a getto d’inchiostro per polimeri tipografici e flexo con sviluppo ad acqua.
Fondata da Amedeo Tommasi, tecnico alla Pirelli, nel 1939 per produrre stampi di gomma per guarnizioni e gomme di biciclette, nel dopoguerra Ditom (allora denominata Ida Dimatore) entra, con la produzione di mescole in gomme, nel nuovo mercato in pieno sviluppo della tipografia.
Nel 1955 nel nuovo stabilimento a Milano, e la nuova ragione sociale Dimatore & Tommasi (da cui deriva oggi Ditom) si afferma rapidamente nel mercato della flessografia e della tipografia, grazie a nuove mescole come la FBA, le matrici, le lastre in gomma vulcanizzata e la gomma cruda per la stampa flexo.

Il dott Carlo Tommasi con i primi documenti del'azienda di famiglia

Il dott Carlo Tommasi con i primi documenti del’azienda di famiglia

Intanto il figlio Carlo Tommasi si laurea a Pavia in chimica con una tesi sulle gomme, e si specializza a Parigi con un Master al Institut National de Formation de Caoutchouc.
Oltre alla produzione interna iniziano delle collaborazioni con primarie aziende americane e giapponesi per la distribuzione in Italia di presse (Williamson Engineering Corp.) e di gomme speciali per la linea delle lastre fotopolimere Miraclon, Elaslon e Rigilon (della Tokyo Ohka Kogyo, ora linea Kodak).
Negli anni ’90, la collaborazione con la Lead Lasers B.V. nel campo dell’incisione diretta al laser, porta all’introduzione di nuovi impianti e lastre per la creazione del punto perfetto in flessografia.
Una storia, quella che ci racconta Carlo Tommasi, che dimostra la competenza nel settore, entrata come un DNA, tanto che scherzosamente, nel congedarci, lo definiamo ‘un uomo veramente elastico’.

I prodotti nella show room

Ditom vetr 2Per tutto il periodo dell’Expo, Ditom si trova in area a traffico limitato per la sua vicinanza con le strutture fieristiche. Per questa ragione ha organizzato un servizio navetta dai parcheggi di Expo 2015 o dalle stazioni FS o MM per tutti quegli stampatori interessati a vedere all’opera i propri prodotti e impianti.
In tutto questo periodo sarà possibile approfondire la conoscenza di polimeri flexo e tipografici per etichette, etichette in curvo, etichette flexo UV, per ogni applicazione, con sviluppo ad acqua; è anche possibile prenotare dimostrazioni sugli impianti di pulizia anilox, lavacliché e detergenti flexo, oltre a seguire appositi training per stampa a rilievo con fotopolimeri, microincisioni, e dimostrazioni con elastomeri per incisione diretta a laser.  top_fotopolimeri02
Inoltre saranno condotte dimostrazioni sul pratico sistema CtP per etichettifici FlexoJet ideato per il settore delle etichette, che crea una maschera opaca direttamente sul polimero analogico, eliminando il film negativo, con la possibilità di utilizzo dei polimeri analogici finora utilizzati dal cliente e con fotopolimero flexo ad acqua. È possibile anche portare il proprio file per (stampare matrici) produrre un cliché per etichette.
Si potrà prenotare una dimostrazione di lavaggio per anilox portando un proprio anilox, e di lavaggio cliché per archiviazione.
Per goffratura & rilievo i tecnici Ditom approfondiranno vantaggi, tecniche e procedimenti dei polimeri per stampa a rilievo della linea Kodak Miraclon letterpress.

Un tocco artistico allo show room è dato dall’esposizione delle opere di incisione di Alessandra Angelini, che utilizza lastre polimeriche come mezzo per i suoi disegni o impronte. Leggere qui l’articolo.

È possibile prenotare le proprie visite al numero: 02 36527272 o al customercare@ditom.it.