HP ha presentato la prima HP PageWide Web Press T1100S, sviluppata in collaborazione con KBA, per agevolare la stampa digitale degli imballaggi in cartone ondulato personalizzati.

La stampa digitale nell’ambito degli imballaggi è un segmento in più rapido sviluppo, con un tasso di crescita annuo del 17%, in un mercato globale che dovrebbe raggiungere un valore di 19 miliardi di dollari entro il 2019.
DS Smith Packaging è il primo converter di packaging in cartone ondulato a installare una nuova macchina da stampa larga 2,8 metri, messa a punto da HP in collaborazione con KBA che può offrire produttività e flessibilità di produzione significativamente più alte rispetto alla tecnologia analogica tradizionale.

I convertitori e i brand necessitano di creare imballaggi più mirati ed efficaci riducendo i costi e per questo HP e KBA hanno unito le forze per realizzare la soluzione di stampa più produttiva al mondo, offrendo più valore ai converter di fascia alta con l’efficienza della prestampa e del digitale in un’unica stampante.
«Abbiamo scelto la nuova HP PageWide Web Press T1100S per compiere il prossimo passo nell’ambito del nostro rivoluzionario programma digitale PrePrint – ha dichiarato Stefano Rossi, CEO, DS Smith Packaging Division. – Il nostro co-sviluppo con HP ha generato la prima macchina digitale in grado di stampare con la velocità e la larghezza di cui abbiamo bisogno per grandi volumi di produzione di cartone ondulato. Essa garantirà ai nostri clienti flessibilità, qualità e consistenza senza precedenti per le basse tirature

Reinventare la stampa dell’ondulato

HP T1100S sviluppata in collaborazione con KBA

HP T1100S sviluppata in collaborazione con KBA

HP PageWide Web Press T1100S, con Multi-lane Print Architecture (MLPA), costituisce un cambiamento di paradigma nella produzione di cartone ondulato, in quanto il sistema di prestampa HP MLPA divide il web in più linee di stampa, in modo da poter stampare in singole linee differenti lavori, con diverse dimensioni e tirature delle scatole. Tirature basse o ultra-basse possono essere messe in coda e stampate insieme, senza tempi di preparazione tra i lavori, mentre tirature più alte vengono stampate in un’altra linea.
HP MLPA consente quindi la personalizzazione degli imballaggi ondulati, rispondendo alla necessità di tirature più basse senza dover creare un inventario. I converter di cartone ondulato possono così stampare solo ciò che è necessario e quando è necessario.
Dal momento che più brand perseguono la realizzazione di packaging su misura e personalizzato, per rispondere alle loto richieste per una produzione veloce e di elevata qualità i converter devono adattarsi a tempi di consegna più veloci in tirature basse, pur producendo soluzioni di stampa di alta qualità a costi inferiori. Stampando a delle velocità fino a 183 metri lineari al minuto e 30.600 metri quadrati all’ora, HP PageWide Web Press T1100S permette di affrontare nuovi lavori complessi con maggiore velocità.
Con opzioni di priming avanzate, tra cui una combinazione di HP Bonding Agent, HP Priming Agent e inchiostri CMYK a pigmento a base acqua HP A50, i convertitori possono stampare con una qualità offset su supporti standard patinati e non patinati da 80-400 g/m², per una riduzione dei costi, maggiore versatilità, produttività e qualità con alta saturazione del colore, densità ottica del nero e testo nitido. Le soluzioni di patinatura in-line e near-line per HP Priming Agent e di verniciatura di sovrastampa a base acqua forniscono anche una qualità di stampa eccellente per aiutare a soddisfare i più elevati standard del brand.

Caratteristiche di configurazione opzionali, come soluzioni di patinatura in vernice per sovrastampa, primer e taglio e torretta di riavvolgimento, nonché il sistema automatico per la movimentazione carta KBA PATRAS, determinano una maggiore efficienza della soluzione complessiva.