Home/Francesco Pirella

Circa Francesco Pirella

Francesco Pirella vive e lavora tra Genova e Torino. Post-editore, teorico della E-tipografia, firmatario del Manifesto dell'Antilibro insieme a Gillo Dorfles, Mario Persico, Edoardo Sanguineti (Acquasanta GE, 1995). Dagli anni Ottanta avvia un autonomo discorso fondato sui concetti di matrice. Persegue l'utopia della stampabilità dell'universo e la realizzazione di un grande Atlante dei Codici del Mondo Reale, il cui primo nucleo è collocato presso l'ARMUS – Archivio Museo della Stampa di Genova, da lui fondato nel 2003 che ha oggi sede al Porto Antico di Genova.

Il web tra il diavolo e l’aquasanta

2020-04-30T10:46:58+02:00Aprile 15th, 2020|CULTURA&FORMAZIONE|

Se il web stempera l'umanità dalla solitudine da coronavirus, e può quindi essere visto come un 'dono di Dio' preconizzato da Benedetto XVI, il suo utilizzo a scopi di diffusione di menzogne è piú vicino a un'opera del diavolo. Le considerazioni che seguono, inviateci da un noto 'tipografilo' potrebbe aprire un interessante dibattito.

Torna in cima