Innovazioni e sostenibilità nella catena di produzione e comunicazione sono le sfide da affrontare per il packaging del futuro.

Packaging del Futuro – innovare per sostenere è il primo incontro tecnico organizzato da MetaPrintArt sulle problematiche e relative soluzioni proposte dagli esperti di tutta la filiera.

Al Seminario-Tavola Rotonda, tenuto 21 marzo scorso a Calusco d’Adda – presso il Convento Santa Maria Assunta in Baccanello, Calusco d’Adda (BG), gestito da una piccola comunità di frati minori francescani per aiutare i papà separati con difficoltà abitative –, condotto e moderato da Micaela Picasso, direttore editoriale di MetaPrintArt, hanno partecipato:

  • Anna Paola Cavanna, Vice presidente CONFAPI e membro della commissione Marketing FTA
  • Massimo Ramunni, Vice Direttore Generale Assocarta e Segretario Aticelca
  • Claudio Parietti, General Manager, Litover
  • Anna Pellizzari, Head of Advisory Materially
  • Dario Cavalcoli, Marketing Director I&C-GAMA Group
  • Massimo Talone, Responsabile della Finanza Sostenibile e Project Leader TikappaPi
  • Cristiano Cividini, Chief Strategy & Marketing Officer Uteco
  • Emanuele Bandecchi, Sales & Marketing Officer Rotolito
  • Antonio Iacchetti, General Manager Ribes Tech srl
  • Giuseppe Ciriello, Head Technical Competence Center Gecko Europe
  • Stefano Squarcina, International Sales Director Camis

Il titolo stesso, “Packaging del Futuro“, riflette la complessità e l’urgenza di affrontare le sfide che deve affrontare questo settore in continua evoluzione.

Obiettivo di questo seminario, che ha visto la partecipazione di istituzioni – Confapi, FTA e Assocarta – fornitori di tecnologie, brand ed esperti di marketing, era quello di far luce sui tanti interrogativi della filiera, in fatto di valorizzazione sostenibile del packaging, finanza sostenibile, comunicazione e relative problematiche del greenwashing.

Innovazione e sostenibilità

Innovazione e sostenibilità sono oggi al centro delle discussioni, guidate da regolamenti sempre più rigorosi (a volte incerti e contradditori) e dalla necessità di proteggere l’ambiente, non solo ma di proporre un packaging che soddisfi le esigenze dei consumatori e dei brand.

Quando si parla di sviluppo sostenibile c’è anche un po’ di confusione: dovrebbe essere “uno sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri”, secondo la definizione ufficiale di “sustainable development” – formulata nel rapporto presentato alla Commissione mondiale su Ambiente e Sviluppo dal suo presidente, Gro Harlem Brundtland, nel 1987 – che ancora oggi offre la sintesi migliore di un tema che finalmente è sulla bocca di tutti.
Ma se il significato generale di “sostenibilità” è intuitivo, altrettanto non si può dire di tutto ciò che sta dietro a questo concetto.

In tutti gli interventi – che proporremo separatamente su MetaPrintArt – sono stati esaminati tre aspetti:

– l’opinione del consumatore su imballaggi e sostenibilità;
– il PPWR che è anche figlio dell’onda emozionale, così come la SUP;
– l’attenzione sul greenwashing, che cambierà la comunicazione, mettendo bene in evidenza con esempi di cosa non si potrà più fare.

La prima relazione – di Anna Paola Cavanna, Vice presidente CONFAPI e membro della commissione Marketing FTAè disponibile a questo link.

A questo primo articolo introduttivo, seguiranno in una serie di articoli sulle relazioni dei singoli partecipanti e rimandiamo anche alla registrazione video integrale dell’evento.

Packaging del Futuro – innovare per sostenere
Packaging del Futuro – innovare per sostenere